Cerca

Welcome Novembre: il mese della prevenzione maschile

Novembre, mese della prevenzione maschile


Si è ora concluso il mese della prevenzione tutta in rosa, ovvero prevenzione del tumore al seno.

Novembre è il mese dedicato al blu con la prevenzione maschile principalmente prevenzione al:

- tumore alla prostata

-tumore alla vescica

-tumore al testicolo

Parliamo però anche di tutte le malattie che coinvolgono cuore e pelle.


Prevenzione al tumore alla prostata

La prostata è una ghiandola che appartiene all’apparato riproduttivo maschile e ha il compito di produrre e custodirete il liquido seminale, è una delle parti del corpo maschile maggiormente esposta a neoplasie. Una prostata non in salute comporta una serie di disturbi e sintomi evidenti che possono influenzare negativamente sulla qualità della vita come, ad esempio, la difficoltà ad urinare, difficoltà nell’erezione.

Come già detto importante è fare prevenzione che significa:

  • Eseguire esami medici, a partire dai 40/45 anni in presenza di famigliarità è utile eseguire esami del sangue per valutare il livello di PSA

  • Sentire poi medico curante e/o specialista per effettuare ulteriori accertamenti





Prevenzione della pelle

Spesso si pensa che parlando di pelle le dirette interessate sono le donne, sicuramente la donna presta più attenzione alla cura della pelle e alla sua prevenzione ma è fondamentale che anche l’uomo se ne curi effettuando controlli accurati. Oltre che effettuare visite di prevenzione dal dermatologo con controllo dei nei almeno 1 volta all’anno (sentire sempre il consiglio del medito specialista) è opportuno adottare alcuni comportamenti utili alla prevenzione di tumori della pelle:

  • Esposizione al sole, utilizzare sempre la giusta protezione in tutte le stagioni, non solo d’estate ma anche d’inverno

  • Evitare scottature ed eritemi soprattutto con l’avanzare dell’età



Prevenzione delle malattie del cuore

La prevenzione passa anche dal cuore, soprattutto con l’aumentare dell’età, se non in presenza di sintomi e famigliarità. A partire dai 60 anni è opportuno fissare visite ed esami periodici soprattutto se oltre l’età si sommano alcuni problemi quali sovrappeso, diabete, abitudini alimentare scorrette e fumo.

Quali i consigli per una giusta prevenzione?

  1. Attività fisica e motoria costante che preveda almeno una volta al giorno un’attività fisica come ad esempio una passeggiata, fare le scale.

  2. Vita sana: bere molta acqua e mangiare cibi non troppo elaborati.

  3. Smettere o ridurre il fumo di sigarette

  4. Riposare, fondamentale per il benessere non solo fisico ma anche psicologico.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Ei boys! In questo articolo vi elencheremo i controlli necessari per la vostra prevenzione. Tendenzialmente, gli uomini sono poco abituati a effettuare controlli e visite regolare e, spesso, sono le m